La ns. storia
OLTRE 70 ANNI DI ATTIVITA'

La scintilla

Tutto cominciò una mattina nel 1946, fresco dopoguerra, quando Angelo Calo' detto Lupetto venne spronato da un suo zio ad una specie di sfida con un suo cugino che si etichettava come più bravo; quella fù la scintilla che fece scoccare in Lupetto l' amore per questo mestiere e con coraggio il ns. riuscì ad aprire una piccolo bottega-deposito in Piazza del Monte di Pietà (di mq 30 circa).

Lo sviluppo dell' attività

Negli anni 50 sviluppò il lavoro del rottame di ferro in particolare, cominciando a fornire direttamente la "Feram" piccola Ferriera di Roma di via della Ranocchia (quartiere San Lorenzo), per ampliare negli anni successivi la propria attività ed allacciare contatti con le altre piazze commerciali principali quali in particolare le Acciaierie Ilva (oggi A.S.T. Srl), per la quale si caricavano vagoni di rottame alla stazione Ostiense, mediante la collaborazione (ormai cinquantennale) con la famiglia Niselli.

La famiglia come spalla

In questi periodi Lupetto si è potuto avvalere della collaborazione di alcuni componenti della sua famiglia quali i fratelli Anselmo, Pallino e Zezzè, ma in particolare del figlio Alberto che al suo fianco contribuisce allo sviluppo e all' ampliamento dell' azienda fino al trasferimento nel 1963 nei 300 mq di Via Castel Bolognese (c' era a quel tempo una sede secondaria in Via Verospi di mq 400 circa), dove rimasero fino al 1970 quando fecero il grande passo e si trasferirono alla Magliana.

Il salto di qualità

Qui l' azienda ha messo definitivamente le radici costruendo un capannone di circa 500 mq circondato da circa 10000 mq di piazzale e ha cominciato il commercio all' ingrosso di rottame ferroso, acquistando e vendendo materiale da e per tutta l' Italia, anche per l' ostinazione di Alberto che ha insistito per dare una svolta epocale rischiando sulla propria pelle ed acquistando macchinari molto costosi ma che hanno reso l' azienda più forte e consentito di offrire alle acciaierie del centro-nord un prodotto diverso e più qualitativo.

Ora dalla scomparsa di Lupetto nel marzo del 1999, Alberto guida l' azienda grazie agli insegnamenti del padre ed è coadiuvato dai figli Angelo e Roberto, che sperano di poter seguire le orme dei loro predecessori.

Angelino Calo' detto "Lupetto"

La bottega di Piazza del Monte di Pietà

Ricordi di un tempo che fù

Il capannone alla Magliana

Raccontata appassionatamente da Angelo Calo' di Alberto di Lupetto.